Cremazione e spargimento delle ceneri

Cremazione e spargimento delle ceneri

da | Dic 16, 2022 | Uncategorized

Sepoltura tradizionale o cremazione? Sempre più il defunto lascia indicazioni per differenti modalità di sepoltura, come l’inumazione o la cremazione. Intorno a tale possibilità restano ancora oggi molte incertezze, sulle quali è bene fare chiarezza.

Quando è possibile effettuare la cremazione

La cremazione può essere effettuata soltanto se rappresenta il desiderio del defunto. Tale volontà deve essere stata espressa in modo chiaro attraverso:

  • testamento
  • manifestazione di volontà depositata in vita presso il comune di residenza;
  • iscrizione a una società di cremazione;
  • richiesta tramite atto notorio del coniuge o dei figli o a parenti entro il sesto grado purchè rappresentino la maggioranza

Anche in presenza di tali condizioni la cremazione è possibile soltanto quando il certificato del medico necroforo escluda che la morte sia stata causata da un reato. Se il decesso è stato improvviso, se è sospetto, se è oggetto di un’inchiesta penale per la cremazione serve il nullaosta del magistrato.

È sempre possibile spargere le ceneri?

Anche per la dispersione delle ceneri è essenziale la volontà del defunto, che può essere espressa negli stessi modi validi per la cremazione. In caso di richiesta tramite atto notorio degli aventi diritto è possibile dichiarare la volontà alla dispersione dal coniuge e dai parenti di primo grado

Nel caso in cui si tratti di un minore o di una persona interdetta la dichiarazione deve avvenire tramite la volontà del legale rappresentante.

Prima di procedere con la dispersione delle ceneri si deve ottenere il nulla osta da parte del comune in cui verrà fatta la dispersione su richiesta del comune in cui è avvenuto il decesso.

Dove si possono spargere le ceneri

Sono diversi i luoghi in cui si possono disperdere le ceneri, anche in natura. In molti cimiteri c’è un’area dedicata, oppure lo si può fare anche all’interno di giardini e di aree private purché queste si trovino al di fuori dei centri abitati e i proprietari siano d’accordo.

I luoghi preferiti dai defunti sono quelli in mezzo alla natura, ma in questo caso ci sono delle limitazioni. Se si sceglie la montagna il luogo di spargimento deve essere lontano più di 200 metri dal centro abitato; se si scelgono mare o corsi d’acqua bisogna trovare un punto in cui non si trovino manufatti e natanti e che rispetti determinate distanze dalla riva (oltre mezzo miglio per il mare, oltre cento metri per il lago).

Esistono anche dei luoghi nella natura, come i Giardini del ricordo, che sono predisposti a tale fine.

Chi può spargere le ceneri

Le ceneri possono essere sparse dalla persona indicata dal defunto oppure dal coniuge, dai figli, dall’esecutore testamentario, dal legale dell’associazione alla quale il defunto era iscritto, da un rappresentante del Comune.

 

In caso di perdita di un familiare puoi rivolgerti a Onoranze Funebri Sordo. Ci trovi a Buja (UD), in via Pra’ di Tos 3. Per contatti chiama lo 0432.960189 o il 335.6787204. Puoi anche scriverci a info@onoranzefunebrisordo.com